22.07.2020   |   

Percorsi di trekking – Strada delle 52 gallerie

Trekking unico nel suo genere. La Strada delle 52 gallerie si snoda come un percorso lungo e ardito, bellissimo per la visione di un paesaggio sempre mutevole e importante per ripercorrere le vicende storiche che hanno portato alla sua concezione e costruzione.
 
STRADA DELLE 52 GALLERIE
“Uno dei più famosi trekking della cerchi prealpina”

La Strada venne letteralmente scavata nella roccia durante la prima guerra mondiale allo scopo di portare i rifornimenti alle truppe italiane che combattevano sul monte Pasubio.

L'escursione è impegnativa sia per il dislivello sia per la presenza di tratti esposti (larghezza media del sentiero 2,20 m circa). Si consiglia di portare al seguito una scorta d'acqua e la torcia elettrica per il passaggio nelle gallerie non illuminate. Sono necessari abbigliamento da montagna e scarpe da trekking per evitare lo scivolamento sulle superfici umide e lisce dei tratti coperti. Non adatta a bambini piccoli e a chi soffre di vertigini. Periodo consigliato per l’escursione: da giugno a ottobre.


CONSIGLIATO PER:

• Il passaggio ininterrotto tra il dentro e il fuori, tra ombra e luce, per il ritrovarsi ad ammirare, da un ballatoio naturale sempre nuovo, i molteplici paesaggi che si presentano allo sguardo: gruppi montuosi, rocce e precipizi ma anche incantevoli viste sulle colline circostanti e la pianura.

•Per il percorso storico che combacia con quello escursionistico. Per vivere l'esperienza mdi muovere i propri passi in uno scenario che, con evidenza, è stato di guerra. Man mano che si procede frequenti cartelli ne illustrano le vicende salienti.

• La forte emozione di addentrarsi nelle 52 gallerie, una diversa dall'altra (dei 6,3 km del Trekking 2,3 si svolgono dentro la montagna). Il tratto più lungo è quello della Diciannovesima galleria che, insieme alla Ventesima, si avvolge più volte su sé stessa formando una spirale ascendente nella roccia. Ogni galleria è segnalata da un pannello informativo che ne descrive nome e caratteristiche.


DESCRIZIONE PERCORSO


La Strada delle 52 gallerie si sviluppa da Bocchetta Campiglia (altitudine 1216 metri) fino al rifugio Achille Papa alle porte del Pasubio situato ad un’altitudine di 1928 metri sul livello del mare. L'escursionista può scegliere se allungare il tragitto partendo da Passo di
Xomo (altitudine 1058 metri). In entrambe le località è possibile arrivare in macchina e trovare parcheggio. Da Bocchetta Campiglia, attraverso un moderno portale d’ingresso, si imbocca la strada mulattiera che dopo alcuni tornanti raggiunge lo storico portale della prima galleria,
datato 2017. Il sentiero continua ad inerpicarsi e sale di quota, entrando ed uscendo dalle prime venti gallerie per affacciarsi a stupendi panorami tra cui Cima Bella Laita fino ad immettersi, a quota 1700 metri, nell'impluvio della Val Camossara, che viene superata con un ampio giro che ne taglia a mezza costa i ripidi pendii (gallerie 31 e 32).


Usciti dalla valle, a quota 1842 metri, la strada si fa più pianeggiante rivelando paesaggi mozzafiato per l'alternanza di ripidi burroni e stretti canaloni. Si passa accanto al Passo Fontana d'oro. Dopo un ultimo tratto in salita, spettacolare perchè intagliato nella roccia e sospeso sulla Val Canale, la Strada raggiunge i 2.000 metri nei pressi della 48° galleria.


Da qui scende rapidamente a Porte del Pasubio e al Rifugio Achille Papa, dove il percorso si conclude attraverso le tortuose gallerie 51 e 52.
A questo punto si può decidere di proseguire fino alla Cima Palon con altre tre ore di trekking (si raggiunge l'altitudine di 2239 metri che è l'altezza massima del massiccio del Pasubio). Oppure rientrare fino a Bocchetta Campiglio o al Passo Xomo attraverso la Strada degli Scarubbi. Questo ultimo percorso di trekking, lungo ma decisamente meno impegnativo, si presenta con una notevole varietà di paesaggi che spaziano da distese di prati e roccia a più rinfrescanti ambienti boscosi. La durata è di circa 2 ore e mezza.


INDICAZIONI SUL TREKKING


Trekking indicato come Sentiero CAI 366
Dislivello: 712 metri da Bocchetta Campiglia, 870 metri da passo Xomo
Tempo di percorrenza andata (Passo Xomo - rifugio Achille Papa): 3 ore - 3 ore e mezza
Tempo di percorrenza ritorno (per il Sentiero degli Scarubbi): 2 ore e mezza circa


Per maggiori informazioni:


Per indicazioni sui rifugi di appoggio:
www.rifugiopassoxomo.it
www.caischio.it/rifugio-papa

Per approfondimenti storici:
www.stradadellegallerie.it
www.stradadelle52gallerie.it

Per la descrizione del percorso con spiegazioni dettagliate sulle gallerie:
www.montagnando.it
https://it.wikipedia.org/wiki/Strada_delle_52_gallerie
www.magicoveneto.it


CAZATURE CONSIGLIATE


Collezione ARMOND “Trekking” e “Montagna” uomo-donna: www.armond.com